Santo del giorno: San Secondo di Asti

Abbazia del Santissimo Salvatore

Ultimo Aggiornamento: 10/12/2003
Regione: TOSCANA
Ordine: Monaci Cistercensi
indirizzo: Via del Monastero 42, 53021, Abbazia San Salvatore
Tel.:
Fax:
Come arrivare: Con la statale n.2 da Siena a Radicofani (77km) verso ovest fino ad Abbazia San Salvatore (13km). In treno si scende alla stazione di Monte Amiata e si prosegue in taxi o con l'autobus di linea.
Offre Ospitalità: SI
Dal passato al Presente: L'Abbazia sorse nel 743 per volere del re longobardo Rachis, a cui, secondo la leggenda, durante il suo viaggio alla volta di Roma, apparve Cristo che gli ingiunse di edificare qui un tempio. In realtÓ, a fondarla nel 742, furono i Benedettini, che la tennero fino al 1237 quando fu affidata ai Cistercensi. Soppresso il Monastero nel 1783 da Pietro Leopoldo I, solo nel 1939 ritornarono i Monaci che riaprirono l'Abbazia.
La visita: Posta sul fianco meridionale del monte Amiata, a 829m di altezza, domina il paese che le Ŕ cresciuto attorno. La Chiesa romanica (1035) conserva, fra l'altro, una tela di Lorenzo Lippi, Lo Sposalizio della Madonna. La Cripta risale alla primitiva costruzione longobarda (sec. VIII) ed ha ben 35 colonne, ciascuna con forme diverse e con differenti capitelli. Imponente Ŕ il Chiostro rinascimentale. Fra i tesori dell'Abbazia vi Ŕ la preziosa Bibbia Amiatina miniata.
Attività religiose: attivita_religiose
Eventi culturali: Periodici convegni storici.
Foresteria: Nelle 2 stanzette a disposizione sono ospiti soprattutto Monaci e parenti in visita.
Artigianato:
Link: